Carrello

Subscribe elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae eleifend ac, enim. Aenean vulputate eleifend tellus.

[contact-form-7 404 "Non trovato"]
  • Nessun prodotto nel carrello

Subscribe elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae eleifend ac, enim. Aenean vulputate eleifend tellus.

[contact-form-7 404 "Non trovato"]

Subscribe elementum semper nisi. Aenean vulputate eleifend tellus. Aenean leo ligula, porttitor eu, consequat vitae eleifend ac, enim. Aenean vulputate eleifend tellus.

[contact-form-7 404 "Non trovato"]
  • Nessun prodotto nel carrello

Petit Royal

Ogni piatto ha un fascino frutto di tanti elementi: prove, difficoltà superate, modifiche, sfide, ispirazioni da varie culture sapientemente assimilate e trasformate dalla creatività dello chef Paolo Griffa. Osservare le composizioni alimentari emoziona, i supporti di diversi materiali sono inaspettati e modulati a seconda delle sensazioni da trasmettere per rendere partecipi i commensali anche con il servizio: cubi in legno, pinzette, rastrelli, alette… Piatti che stupiscono, divertono, fanno tornare bambini e avere voglia di uscire dal mondo reale per entrare accompagnati da Paolo nel suo mondo di piatti dolci e salati. Le descrizioni delle ricette sono dettagliate ed illustrate con immagini fotografiche che sembrano tridimensionali e lasciano immaginare i profumi. Lo Chef rende partecipe il lettore delle sue esperienze ed anche di piccoli segreti. Con la sua scrittura immediata sottolinea anche l’importanza di saper usare bene le materie prime che non devono essere sprecate. Leggiamo la passione di chi ha fatto del proprio lavoro la propria arte, un’arte da consumare che ogni anno cambia e non si ripete mai uguale a se stessa. 

Petit Royal

Ogni piatto ha un fascino frutto di tanti elementi: prove, difficoltà superate, modifiche, sfide, ispirazioni da varie culture sapientemente assimilate e trasformate dalla creatività dello chef Paolo Griffa. Osservare le composizioni alimentari emoziona, i supporti di diversi materiali sono inaspettati e modulati a seconda delle sensazioni da trasmettere per rendere partecipi i commensali anche con il servizio: cubi in legno, pinzette, rastrelli, alette… Piatti che stupiscono, divertono, fanno tornare bambini e avere voglia di uscire dal mondo reale per entrare accompagnati da Paolo nel suo mondo di piatti dolci e salati. Le descrizioni delle ricette sono dettagliate ed illustrate con immagini fotografiche che sembrano tridimensionali e lasciano immaginare i profumi. Lo Chef rende partecipe il lettore delle sue esperienze ed anche di piccoli segreti. Con la sua scrittura immediata sottolinea anche l’importanza di saper usare bene le materie prime che non devono essere sprecate. Leggiamo la passione di chi ha fatto del proprio lavoro la propria arte, un’arte da consumare che ogni anno cambia e non si ripete mai uguale a se stessa. 

Cioccolami

La seduzione è la parola d’ordine di ogni pagina, declinata attraverso deliziosi cioccolatini dalle forme e dagli ingredienti afrodisiaci, resi ancor più passionali dagli scatti del fotografo Paolo Picciotto, nei quali si intravedono lingerie, ritratti provocanti e tessuti preziosi. E… se l’amore si fa anche a tavola, perché non iniziare proprio dal lato dolce, facendosi avvolgere da un abbraccio ardente dato dal Cibo degli Dei? Il libro, che vanta la Prefazione di Andrea Paladini, founder di Gianantonio Paladini, brand di lusso di lingerie, è suddiviso in sei sezioni (tatto, gusto, olfatto, vista, udito ed… estasi), ognuno dei quali riporta una specifica tipologia di cioccolatini. Non manca una breve sezione nella quale Paolo Griffa regala qualche suggerimento per la preparazione di alcune basi.

Cioccolami

La seduzione è la parola d’ordine di ogni pagina, declinata attraverso deliziosi cioccolatini dalle forme e dagli ingredienti afrodisiaci, resi ancor più passionali dagli scatti del fotografo Paolo Picciotto, nei quali si intravedono lingerie, ritratti provocanti e tessuti preziosi. E… se l’amore si fa anche a tavola, perché non iniziare proprio dal lato dolce, facendosi avvolgere da un abbraccio ardente dato dal Cibo degli Dei? Il libro, che vanta la Prefazione di Andrea Paladini, founder di Gianantonio Paladini, brand di lusso di lingerie, è suddiviso in sei sezioni (tatto, gusto, olfatto, vista, udito ed… estasi), ognuno dei quali riporta una specifica tipologia di cioccolatini. Non manca una breve sezione nella quale Paolo Griffa regala qualche suggerimento per la preparazione di alcune basi.

L’Italia, culla del Foie Gras

Il foie gras: una prelibatezza gastronomica scoperta 5000 anni fa grazie alla migrazione invernale delle oche selvatiche dalla Scandinavia alle paludi del delta del Nilo. Stupiti dalle dimensioni e dal gusto del fegato delle oche, gli Egizi capirono che il palmipede produceva il foie gras (letteralmente, “fegato grasso”) immagazzinando nel fegato il grasso grazie al quale compiva lunghe migrazioni. Il foie gras prodotto con la pratica dell’ingozzamento è quindi un fegato sano come quello che si forma durante il ciclo migratorio di anatre e oche, uccelli in grado di produrre il foie gras naturalmente. Il foie gras è italiano prima di essere francese, perchè…

L’Italia, culla del Foie Gras

Il foie gras: una prelibatezza gastronomica scoperta 5000 anni fa grazie alla migrazione invernale delle oche selvatiche dalla Scandinavia alle paludi del delta del Nilo. Stupiti dalle dimensioni e dal gusto del fegato delle oche, gli Egizi capirono che il palmipede produceva il foie gras (letteralmente, “fegato grasso”) immagazzinando nel fegato il grasso grazie al quale compiva lunghe migrazioni. Il foie gras prodotto con la pratica dell’ingozzamento è quindi un fegato sano come quello che si forma durante il ciclo migratorio di anatre e oche, uccelli in grado di produrre il foie gras naturalmente. Il foie gras è italiano prima di essere francese, perchè…