Paolo Griffa per la Selezione Italiana del Bocuse d’Or 2017

Il Bocuse d’Or è il più importante concorso di cucina internazionale, seguito e ambito quanto i Giochi Olimpici nel mondo della cucina.
Si tiene ogni due anni sempre a Lyon: 24 tra i più brillanti cuochi provenienti dal mondo intero si affrontano per vincere il titolo di meilleur cuisinier du monde e la famosa statuetta d’Oro.

Il Bocuse d’Or ha una struttura ben articolata di selezioni per arrivare ad individuare i candidati che vi parteciperanno. Bisogna infatti affrontare prima una selezione sul suolo nazionale, per definire il candidato (la selezione italiana si terrà ad Alba il 1 Ottobre 2017), esso dovrà poi sostenere una selezione continentale (nel nostro caso europea che per la prima volta si terrà a Torino l’ 11-12 Giugno 2018), al superamento della quale si acceda alla finale di Lione a Gennaio 2019.

Il concorso si suddivide in 2 prove nell’arco di 5:45 h con la preparazione di un piatto stile ristorante Vegetariano (a base di Uova, Riso e Gorgonzola) dolce e un vassoio con una piece di carne (Costata 4 coste di Vitello Piemontese e Animelle di vitello)  e le sue garniture.
Ovviamente il tutto viene fatto per dare spettacolo con grandi e monumentali preparazioni, tecnicamente articolate, comprensive di gusto e estetica. Per questo è richiesto la collaborazione, per la realizzazione del progetto a designer e architetti per riuscire a stupire ad ogni edizione con presentazioni uniche e fantasiose che rispecchino lo stile di provenienza del candidato.

Per questo stiamo costituendo un team di lavoro:il mio Coach Cristian Broglia e l’ente promotore Véronique Enderlin. Per quanto riguarda la cucina sono seguito da dei mentori come Emmanuele Forcone in vece di tecnico, Igles Corelli per la sua conoscenza tecnica sulla carne e le cotture, Pino Cuttaia per la ricerca del prodotto e il suo gusto mediterraneo e pulito, Guido Mori per le sue conoscenze chimiche e allenatore tecnico scientifico, Marco Sacco per la sua organizzazione e metrizzazione degli spazi di lavoro, Cristina Bowerman per le sue conoscenze tecnologie e tecniche di lavoro, Serge Vieirà come esperto nel concorso ed esteta. Non solo chef, ovviamente: tutta la parte creativa è seguita dall’architetto Alessia Cipolla, la veste grafica seguita è opera di Enza Bergantino di Jacleroi supportata dai fotografi Davide Dutto e Paolo Picciotto. Senza poi tralasciare tutte le aziende e artigiani che hanno deciso di supportarci.

Vuoi far far parte anche tu del #TeamGriffa

 

MAIN SPONSOR

SPONSOR TECNICI

#BocusedOr #BocusedOrItaly #TeamGriffa #FrenchAttitude #PassioneItaliana @paologriffa