IMG_4058

Scrivere un menù non è mai facile ci sono tanti ingredienti tante preparazioni, tante idee e tanti piatti che vorresti mettere in lista, poi bisogna però fare i conti con la realtà… troppa scelta vuol dire anche avere a disposizione tante preparazioni, tanti passaggi e a volte compromette la freschezza dell’intero menù a favore di alcuni singoli piatti…

decidendo cosa fare e cosa non fare in base agli storici dei clienti e in base alle idee che si volevano attuare nasce l’idea di creare un “menù” basato su ingredienti, ovvero sulla loro stagionalità. Alcuni ingredienti sono davvero di nicchia e la loro quantità e ridotta o ristretta ad un certo periodo dell’anno e proprio in quel periodo quando quest’ingredienti sono disponibili sono mille le idee e varianti che si vorrebbero proporre al cliente e perché non farlo ;P

Dopo tutto non si tratta di monotonia o ridondanza ma di versatilità di un prodotto… un ortaggio può diventare elemento principale e protagonista del piatto o può essere elemento di contorno o semplicemente un filo conduttore, lo stesso può valere per una proteina, può essere servito come elemento indiscusso del piatto dove tutto si sviluppa attorno, ma può anche essere parte di una salsa servita in accompagnamento o di un brodo o di una complemento della portata principale. Con questo spirito abbiamo selezionato 5 prodotti di estrazione diversa per dare al cliente la “scelta” di quale ingrediente voleva scoprire.

 

Le virgolette sono volontarie perchè il cliente in realtà non ha veramente una possibilità di scelta perchè in realtà non sa cosa mangerà ne quante portate ne la sequenza dei piatti, in realtà sceglie il filo conduttore della sua cena e poi lascia carta bianca alla cucina creare la sequenza di piatti che li verranno serviti… Questo non vuol essere una costrizione per il cliente ma un invito a lasciarsi andare e scoprire/riscoprire differenti ingredienti. Ovviamente non tutti vengono a ristorante con l’obbiettivo di passare una serata alla scoperta di una cucina, a volte si hanno clienti che vogliono semplicemente rilassarsi e passare una serata tranquilla senza troppo pensieri in quel caso basterà girare sottosopra il menù per scoprire un menù a la carte con piatti più semplici e diretti.

Raccontato così sembra tutto semplice in realtà abbiamo passato un mese di riflessione su come presentare un menù così articolato ad un cliente sotto una veste grafica comprensibile e accattivante… inutile dire che senza il #TeamGriffa non ci saremmo riusciti ;P Gianluca Verna come legatore e il team di Jacleroi come grafici sono riusciti a trovare la risposta alle mie richieste realizzando il “Regolo” che qui vi presento

https://www.facebook.com/GriffaPaolo/videos/976028289214583/

About the author

Paolo Griffa

Paolo Griffa

  • Menù Pomodoro
    Menù Pomodoro
  • È nato prima l’uovo o ….
    È nato prima l’uovo o ….
  • Flower Power
    Flower Power
  • Menù piuma summer 2018
    Menù piuma summer 2018